Sindrome del Dolore: "Notturna", un alt-rock contro la paura

Pubblicato il da Pretty vacant

Indie Rock? New Wave? Alternative? Impossibile, o almeno difficile descrivere con una sola parola la vicenda musicale dei Sindrome del Dolore. Sarebbe stupido appiccicare un'etichetta su una delle esperienze musicali più genuinamente indifferenti alle nicchie dei generi del panorama musicale contemporaneo italiano. Paladini della canzone pop colta di Battiatesca memoria (nei testi, sempre più ricercati, convivono citazioni letterarie, provocazioni, irriverenza punk), ma con un animo da rocker, i Sindrome ci regalano un brano  da potenziale chart, ma senza alcuna frivolezza. 

"Notturna" fonde abilmente chitarre quasi grunge e richiami all'indie rock, mentre l'arrangiamento (soprattutto le tastiere e il basso) sembra sottolineare influenze della scuola di Manchester. 

Il testo è un grido contro la paura e il panico, ma "Notturna" è soprattutto una canzone d'amore, di quelle senza rime facili e senza stanche banalità sanremesi. 

Edito dalla torinese The Boring Label, il brano è disponibile su tutte le piattaforme online. 

https://youtu.be/As3OVFx3oiA

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post