Ragazzi fuori (M. Risi)

Pubblicato il da prettyvacant

 

 

 

Sequel del validissimo "Mery per sempre", "Ragazzi Fuori" ci mostra la vita di questi ragazzi al di fuori del carcere, tra prospettive limitatissime, disoccupazione, furti, prostituzione, spaccio, miseria e il passato da pregiudicati che chiude loro qualsiasi opportunità. Forse ancora più crudo del precedente questo lavoro di Marco Risi è un rarissimo esempio di sequel completamente all'altezza del primo film. 
Gli attori sono praticamente gli stessi di "Meri", ed anche stavolta appaiono di un realismo agghiacciante. La critica (che stroncò in parte le visione eccessivamente pessimista del regista) parlò di "neo-neorealismo" (definizione bruttina a dire il vero). I ragazzi usciti dal carcere si scontrano con una società che non li vuole più. Impossibile per loro trovare una qualche occupazione legale tornano quasi tutti alle vecchie abitudini (tranne Claudio, ma in ogni caso a lui non andrà meglio) e finiscono chi in carcere, chi morto ammazzato (agghiacciante la scena dell'inseguimento e dell'omicidio a sangue freddo del giovane Giovanni Trapani detto "King Kong", sequenza ispirata al vero omicidio del giovane Stefano Consiglio). 

Riguardo al film negli anni si è diffusa una leggenda che lo vuole "maledetto" in quanto diversi attori sono morti o hanno avuto guai con la giustizia. 

Il bravissimo Roberto Mariano (che nel film interpretava "Antonio") morì in un incidente aereo proprio mentre la moglie interpretava una vedova di un defunto nella strage di Ustica. Su quel volo doveva esserci anche Salvatore Termini ("King Kong"). 

Marco Crisafulli morì annegato. 

Maurizio Prollo fu arrestato perchè non si fermò ad un posto di blocco. 

Alfredo Libassi (Carmelo) fu arrestato perchè un sosia faceva rapine in Sicilia. 

Gianluca Favilla (il direttore del carcere) morì a soli 41 anni in un incidente stradale. 

Luigi Maria Burruano fu arrestato perchè accoltellò il genero in una lite familiare. 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post