Red Hot Chili Peppers, Flea al lavoro su un'autobiografia

Pubblicato il da prettyvacant

Red Hot Chili Peppers, Flea al lavoro su un'autobiografia

Il bassista segue le orme del frontman Anthony Kiedis e racconta in un libro la sua vita, dalla musica al cinema, passando per feste, droghe e famiglia.

 

 

 

 

 

Red Hot Chili Peppers, Flea al lavoro su un'autobiografia Flea, il bassista dei Red Hot Chili Peppers

Tempo di bilanci. E’ stato attore in film cult come “Ritorno al Futuro II e III”, “Paura e Delirio a Las Vegas”  e “Il Grande Lebowski”, ha suonato il suo basso per decine e decine di progetti musicali e, soprattutto è stato una colonna portate dei Red Hot Chili Peppers. Con questo background, a cui va aggiunta anche una vita vissuta sempre sulla cresta dell’onda, a Michael Peter Balzary, meglio noto come Flea, gli aneddoti e i racconti non mancheranno di certo e, proprio come ha fatto il suo amico e collega Anthony Kiedis dieci anni fa, anche il virtuoso bassista dei Red Hot sta per iniziare la scrittura di un’autobiografia che di sicuro incuriosirà molti.

 

Di suo pugno. Alla soglia dei 51 anni e dopo la nascita della seconda figlia Sunny, Flea sembra aver ridimensionato la sua fama da festaiolo, ma gli anni dei bagordi e dei concerti, in cui ne ha combinate veramente di tutti i colori, gli basteranno per trarre materiale utile al suo racconto. Per il libro, a quanto pare, Flea non ha voluto assolutamente nessun “ghost writer” che lo aiuti. Di fatto ancora non si conosce la data di pubblicazione del volume i cui diritti sono stati acquisiti dalla Grand Central Publishing. Si sa di sicuro che parlerà “della sua vita da giovane ribelle sulle strade di Los Angeles, dove è diventato amico di Anthony Kiedis e ha fondato i Red Hot Chili Peppers con due amici della high school”. Così come non verranno tralasciate le sue “innumerevoli esperienze con le droghe”. Insomma, trent'anni di creatività e successi di uno dei più grandi bassisti in circolazione.

da: http://www.105.net/

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post